Orologio

Calendario del mese

Calendario del mese

Cerca nel blog

Inizio pagina

venerdì 18 novembre 2011

ANGELICA

L'Angelica é una specie di grossa brioche che trae in inganno. La sua ricetta fa pensare subito ad una preparazione lunga e difficile ed anch'io l'ho creduto fino a poco tempo fa, poi  ho deciso di "lanciarmi" e l'ho fatta.
In realtà é molto semplice e veramente di facile esecuzione; considerando poi che si tratta di un dolce lievitato, é anche veloce.
Il risultato é stato ottimo fin dalla prima volta e adesso la preparo spesso. Quello che mi dispiace é che, fra mio figlio che se ne porta a casa sua subito la metà e mio marito che ne va matto.....nell'arco di un giorno va finito tutto!



Ingredienti

Lievitino:
135 gr Farina di forza 
13 gr lievito di birra      
75 gr di acqua  

Amalgamare questi ingredienti e lasciar riposare 30 minuti.

Impasto 
400 gr Farina di forza
75 gr zucchero
120 gr burro - a temperatura ambiente
120 cc latte
3 tuorli uovo
1 cucchiaino di sale

Glassa velante
4 cucchiai zucchero a velo
1 chiara d'uovo

e inoltre
75 gr uva sultanina
75 gr scorza arancio candita -  a dadini
50 gr burro - fuso
    
Preparazione

Mettere in ammollo l'uva sultanina.
In una ciotola mettere la farina e fare la fontana; al centro mettere  il latte tiepido, i tuorli, lo zucchero e il sale; amalgamare con un poco di farina, poi unire il burro e finire l’impasto battendo fino a quando si staccherà dalle pareti.
Rovesciare sul tavolo, unire il lievitino e battere finché i due impasti saranno bene amalgamati.
Ungere la ciotola e mettere a lievitare per circa un'ora o comunque finché sarà raddoppiato.
Rovesciare poi sul tavolo infarinato e stendere con il matterello formando un rettangolo
di 2-3 millimetri di spessore, senza lavorare.
Pennellare abbondantemente con il burro fuso e cospargere di uva sultanina e scorza d’arancio, poi
arrotolare dal lato più lungo.
Tagliare il rotolo ottenuto a metà per il lungo con un coltello molto affilato e sottile infarinandolo ogni tanto.
Separare delicatamente le due parti, formare una treccia facendo in modo che la parte tagliata rimanga il più possibile rivolta verso l’alto e posarla delicatamente su una teglia da forno, poi chiudere a ciambella.
Pennellare con burro fuso, lasciar lievitare per un'ora coperta a campana (deve raddoppiare).
Cuocere in forno preriscaldato a 200° per 20-25 minuti.
Mentre cuoce preparare la glassa: sbattere un poco la chiara d’uovo con lo zucchero a velo fino ad avere una glassa semi densa.
Appena il dolce esce dal forno pennellarlo con la glassa e lasciare asciugare.
Volendo si può mettere ad asciugare per 30 secondi di nuovo in forno.


Nessun commento: